TEMPO DI BILANCIO SOCIALE: L'Osservatorio Corruzione di Libera Piemonte



Foto tratta dal Calendario della Legalità (Biennale Democrazia 2012).

 

L’Osservatorio Corruzione è gestito dalle ragazze del Presidio Antonino Cassarà, un gruppo che per ora si compone di giuriste ed economiste impegnate negli studi di specializzazione post laurea e il cui intento è quello di integrare l’attività volontaristica con le proprie competenze professionali e viceversa, al fine di avere un approccio multidisciplinare e teorico-pratico alle questioni trattate.

 

In questo primo anno di attività ci si è concentrati sulla creazione di un sito internet il più possibile completo per quanto riguarda le tre sezioni principali di cui si compone:

 

Nei prossimi mesi provvederemo al completamento della giurisprudenza, la sezione che tratterà dell’evoluzione di alcuni procedimenti giudiziari, a livello regionale, nazionale e internazionale.

 

L’attività del presidio si compone anche di altre attività, più focalizzate all’attualità. Anzitutto la 
rassegna stampa settimanale con la quale viene fornita una selezione dei principali articoli in materia di corruzione. Oltre a ciò il presidio è impegnato nell’approfondimento dei fatti di corruzione più eclatanti: periodicamente pubblichiamo articoli, riflessioni e video sulle questioni più scottanti. In particolare questo anno ci siamo concentrate sulle vicende del caso AMIAT-Rossi e sul ventennale di Mani Pulite per il quale abbiamo intervistato il magistrato Davigo in riferimento agli sviluppi del ddl anticorruzione e ci apprestiamo a organizzare un evento pubblico per il prossimo autunno.

Questo è stato anche l’anno delle Mafie al Nord in seguito alle inchieste di Minotauro, il Presidio ha partecipato alle attività di formazione organizzate da Libera Piemonte e ha impostato degli approfondimenti riguardanti la corruzione elettorale e lo scambio elettorale politico mafioso.

 

Il bilancio di quanto fatto finora è positivo e gli obiettivi che ci riproponiamo per il prossimo anno sono volti al coinvolgimento sempre più attivo della cittadinanza e alla collaborazione con altre realtà della rete di Libera al fine di rendere ancora più efficace la sensibilizzazione e la presa di coscienza della la società civile.

 

Le attività dell’Osservatorio corruzione sono rimbalzate sul portale di Libera, in particolare su http://corruzione.liberapiemonte.it/

e sul nostro profilo facebook (Presidio Antonino Cassarà).

 

Per contattarci scriveteci a: [email protected]

 

Commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *